talkING è il forum del CNI, ideato e gestito dalla sua Fondazione. Aperto a tutti gli iscritti agli Ordini degli ingegneri territoriali, rappresenta un nuovo spazio di partecipazione alla vita ordinistica in cui si potranno approfondire i temi di maggiore interesse per la categoria.

talkING offrirà la possibilità agli iscritti di entrare in contatto fra loro, proponendo argomenti e confrontando le proprie idee per la tutela e lo sviluppo della professione. Gli spunti più interessanti andranno ad alimentare il dibattito del Precongresso, le cui conclusioni saranno materia del prossimo Congresso Nazionale di Sassari.

  1. MARINELLA.PERAINO.BS5083
  2. Ordine e rappresentanza
  3. Venerdì, 03 Maggio 2019
È evidente che il futuro sarà questo: GLI ORDINI PROVINCIALI verranno ABOLITI e trasformati in associazioni volontarie ... ora ci sono due strade: aspettare che ci pensi il movimento 5 stelle ad allinearci al resto del mondo (dalle cui ideologie peraltro mi dissocio) oppure cavalcare il cambiamento e dirigerlo. E tu, Collega, sei d'accordo con l'abolizione degli Ordini Provinciali tenendo un unico Albo Nazionale?
Commento
Non ci sono ancora commenti per questo post
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Non sono d'accordo sull'abolizione degli Ordini perché comperare un paio di scarpe è diverso dall'incaricare un ingegnere per il progetto e la DL delle strutture di casa propria.
Gli ordini sono stati istituiti per:
- tutelare i cittadini garantendo prestazioni professionali “di qualità”,
- tutelare gli ingegneri rispetto al rigoroso rispetto del codice deontologico.
Invece al momento gli Ordini non svolgono il proprio ruolo nemmeno verificando i requisiti minimi necessari allo svolgimento della professione.
Il risultato? Chi ha una propria etica non riesce più a lavorare.
L’ingegnere progettista e DL delle strutture che non svolge appieno il proprio ruolo chiedendo 4 soldi, mette e rischio l’incolumità dei cittadini di cui l’Ordine è garante, fa concorrenza sleale ai colleghi diligenti e scredita l’intera categoria.
Ma è opinione diffusa che gli Ordini non debbano fare i carabinieri e l’Ordine degli ingegneri di Bergamo ha preferito stanziare i soldi per finanziare le attività sportive degli iscritti piuttosto che per la definizione delle misure previste dall’Art.2 del Decreto Bersani – tutt'oggi completamente disatteso - e dare corso all'accertamento del loro rispetto, cominciando ad esempio a verificare la completezza delle denunce dei c.a. depositate presso le amministrazioni comunali per prevenire situazioni come quella rappresentata in allegato che riguarda proprio un ingegnere di Bergamo che non è un ingegnere qualunque …
Quindi? ORGANIZZIAMOCI PER ELEGGERE RAPPRESENTANTI CHE DIANO LA SVOLTA CHE LA SOCIETA’ E MOLTI DI NOI ATTENDONO ORMAI DA TROPPO TEMPO.
Allegati
Commento
Non ci sono ancora commenti per questo post
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Tuttavia, non ti è permesso rispondere a questo post.